Parution : S. Fazzo, Alexander Arabus

Silvia Fazzo, Alexander Arabus. Studi sulla tradizione araba dell’aristotelismo greco. Prefazione di Marwan Rashed.

ISBN 978-88-7588-220-4, 2018, pp. 256, formato 140×210 mm., Euro 30 – Collana “Il giogo” [87].

In copertina: Frammenti dal commento perduto di Alessandro di Afrodisia al De Generatione et corruptione di Aristotele. Bibliothèque Nationale de France, Ms. Parisinus Arabus 5099, f° 130b

Abstract

Alexander Arabus è una raccolta di studi sulla recezione araba di Alessandro di Afrodisia. Nella tradizione araba, Alessandro affiancò Aristotele fin dall’inizio, cioè dal IX secolo. Sotto il suo nome circolarono però non solo adattamenti e traduzioni arabe delle sue opere, ma anche libere attribuzioni ispirate al suo ruolo di interprete. Così ampliato, il corpus arabo attribuito ad Alessandro esercitò un ruolo di mediazione fra il patrimonio della tradizione aristotelica greca e l’emergenza di una nuova cultura egemone nell’area mediorientale. Fu per questo tramite che presto Aristotele giunse in Occidente. Alexander Arabus ricorda così che l’eredità di alcune fasi pensiero greco non può essere interamente compresa senza lo studio della tradizione araba.

http://www.petiteplaisance.it/libri/151-200/296/int296.html

Sommario

Presentazione di Marwan Rashe

Introduzione: Perché ‘Alexander Arabus’?

Avvertenza

L’Alexandre Arabe et la génération à partir du néant

  1. Fazzo – H.. Wiesner, Alexander of Aphrodisias and the Kindī-circle

L’Alexandre Arabe contre Galien et la réaction des philosophes à l’hégémonie du galénisme

Frammenti da Alessandro in De generatione et corruptione nel Kitāb al-Taṣrīf

Alexander Arabus in Metafisica Lambda 1072 b 2-3?

L’«ente» nella Metafisica di Aristotele e i suoi avatar dal greco all’arabo

  1. Fazzo – M. Zonta, The first account of Aristotle’s Metaphysics in fourteen books: Alexander of Aphrodisias’ ‘fragment Zero’

In memoria di Mauro Zonta

Considerazioni conclusive: la tradizione aristotelica greco-araba come modello di mediazione tra culture


Vous aimerez aussi...

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.